Home » Il Pyrgi conquista la C Silver

 

Il Pyrgi conquista la C Silver

BASKET, SERIE D. Al Pala De Angelis i tirrenici superano 71-61 in gara3 la Tecnorete Algarve. La formazione di coach Catinari tiene botta i primi tre quarti, poi tira la volata nell’ultimo parziale

Uno stratosferico Pyrgi batte l’Algarve e vola in serie C Silver. Nella bolgia infernale del Pala De Angelis i tirrenici soffrono, si piegano ma non barcollano, reggono tre tempi l’urto della Tecnorete Algarve e poi scoccano il colpo del ko nell’ultimo tempo. Finisce 71 a 61, a coronamento di un’annata eccezionale. La Tecnorete è stata avversario leale, difficile da affrontare e complicata per tutte e tre le gare, dopo aver perso gara uno una settimana fa aveva rimesso tutto in equilibrio giovedì al Pala Torrino. Quest’oggi è stata sul pezzo per tre tempi, impressionante la media da tre dei suoi atleti, il Pyrgi ha retto l’urto e difeso come se non ci fosse un domani, rimanendo sempre a pochi punti di distanza. Sotto di un punto nei primi due parziali ha riagguantato il pari al terzo, 48 a 48, poi è andata via. Imprendibile negli ultimi dieci minuti. Stesso roster per l’Algarve rispetto a gara uno, per il Pyrgi c’è Zizi al posto di La Rocca. E’ primo tempo contratto in avvio, difese sulle gambe e pronte a scattare.  E’ difficile segnare. Il Pyrgi il primo vantaggio lo segna a 7,40, fino ad allora avanti c’è stato l’Algarve. La perfezione sul campo, le due squadre da tre portano avanti il punteggio fino al 13 a 12 per il Pyrgi, ritorna l’Algarve e a 3 dalla fine gli ospiti sono avanti di due. Gara vera, viva e degna di una finale. Va avanti l’Algarve fino a più cinque poi ritorna il Pyrgi, al fischio è avanti di uno la squadra romana, 20-21.
E’ un secondo tempo col Pala De Angelis che è bombardato  dalle bombe da tre dell’Algarve,  i romani avanti con il Pyrgi che tentenna ma regge l’urto. A 6,24 nonostante  tutto l’Algarve è avanti solo di uno. Il Pyrgi tiene vive le speranze, sembra cadere ma c’è sempre uno sprizzo d’energia e tanto cuore a tenerla viva.  All’intervallo si è sotto di solo un punto, 36-37. Al ritorno dagli spogliatoi il Pyrgi parte col  freno a mano tirato, difende splendidamente ma non sa attaccare come prima, L’ Algarve non ne approfitta e a 6,24 dalla fine è avanti di sole tre lunghezze. È in salita se non cambia qualcosa, non sarà cosi. Il Pyrgi torna in maniera imperiosa e riesce per la prima volta a chiudere il quarto in parità, 48 a 48. Da li in avanti  non sarà adatto ai cuori deboli. Devastante la compagine di coach Catinari. È la bolgia del Pala De Angelis a sospingere il Pyrgi, break a 6 dal termine col Pyrgi avanti di due , 53 a 51. L’Algarve non centra più la retina come nei tre tempi precedenti, il Pyrgi si. Spazza via ogni dubbio il Pyrgi e vola a più sette, non sarà più raggiunta. Fallo e tiro dalla lunetta, sistematico da parte della Tecnorete, ma i ragazzi santamarinellesi oggi non sbagliano. Il tempo scorre ed è ora della festa, alla sirena il Pyrgi è avanti di dieci. C2 ci siamo anche noi. 
Parziali: 20-21, 36-37, 48-48.
Pyrgi Santa Severa: Nanu 2, Mangiola 3, Di Francesco 4, Antista 7, Cappelletti ne, Cimò 10, Feligioni 7, Galli 8, La Rocca ne, Biritognolo ne, Marrero Gonzales 20, Sileoni 10. Allenatore: Catinari.
Tecnorete Algarve: Vari 11, Esposito 9, Collevecchio 5, Fossile 5, Corradini 4, Montecchiani 15, Campione 3, Perrotta 2, Amoroso ne, Noce, Trenta 5, Pirozzi ne. Allenatore: Foschi.

(20 May 2019 - Ore 19:49)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.


Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi - Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy