Home » » Concesse l’autorizzazione a bonificare un’area e un capannone: ex sindaco condannato per abuso d’ufficio

 

Concesse l’autorizzazione a bonificare un’area e un capannone: ex sindaco condannato per abuso d’ufficio

Un anno di reclusione per Roberto Bacheca a conclusione del processo che lo vedeva imputato per la vicenda legata al Nucleo sommozzatori Il terreno in piazza Baden Powell era di proprietà dell’Arsial. I vigili urbani accertarono che una parte della struttura era abusiva

GIAMPIERO BALDI
    
SANTA MARINELLA - Nell’udienza finale del processo che si è tenuta lunedì al Tribunale di Civitavecchia a carico dell’ex sindaco Roberto Bacheca e del presidente del Nucleo Sommozzatori Paolo Ballarini, il giudice ha emesso due condanne a loro carico, per la vicenda relativa all’ex capannone del rione Combattenti, in piazza Baden Powell, che l’associazione di volontariato, capeggiata da Ballarini, aveva trasformato nella sede operativa. 
Il processo riguardava la costruzione abusiva di un manufatto ad opera del massimo responsabile della onlus, realizzata in un terreno dell’Arsial. 
All’ex sindacoè stato contestato l’abuso d’ufficio in quanto avrebbe dato l’autorizzazione a procedere all’associazione, permesso che, secondo la Procura, non poteva essere concesso solo dal Comune ma che necessitava anche del parere dell’Arsial proprietaria del fondo; mentre a Ballarini è stato contestato l’abuso edilizio. 
Bacheca è stato condannato ad un anno di reclusione in qualità di sindaco; mentre Ballarini a un anno e tre mesi di reclusione quale presidente della associazione. 
Accertate le violazione di alcuni articoli di legge, finalizzate all’autorizzazione di opere di bonifica e messa in sicurezza dell’area composta da due strutture per il deposito dei materiali e delle attrezzature e del ricovero dei mezzi di trasporto e, d’intesa con Ballarini che ne faceva richiesta, il primo cittadino avrebbe procurato intenzionalmente all’associazione un ingiusto vantaggio patrimoniale, consistito nella possibilità di realizzare opere di manutenzione straordinaria di un preesistente capannone in realtà oggetto di ristrutturazione edilizia con ampliamento volumetrico, senza averne titolo, trattandosi di un’opera abusiva realizzata in un’area di proprietà regionale dell’Arsial, di cui il Comune non poteva disporre in quanto titolare di una concessione scaduta nel 1988. 
Il pubblico ministero Alessandro Gentile aveva chiesto per entrambi una condanna a un anno e due mesi di reclusione. 
Il giudice ha sostanzialmente accolto la richiesta con le attenuanti generiche. Gli avvocati difensori, Marianna Galletti e Pierluigi Corradini per l’ex sindaco Roberto Bacheca e Simone Feoli per Paolo Ballarini, avevano chiesto invecel’assoluzione dei loro assistiti in quanto estranei ai fatti. 
Gli avvocati hanno già annunciato che presenteranno appello contro questa sentenza.

(09 Ott 2019 - Ore 20:25)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.


Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi - Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy